Roma

Teatro Roma: spettacolo Kabuki all’Argentina

Teatro Kabuki

Teatro Kabuki

Il teatro Kabuki torna a Roma (e in Italia) dopo ben 14 anni d’assenza: il Teatro Argentina ospiterà il 21 e il 22 giugno lo spettacolo “Yoshitsune e i mille ciliegi”, opera che parla di conflitti tra fratelli e dell’amore per una donna.

Il Kabuki, una delle espressioni artistiche più tradizionali e significative del Giappone (risale a 400 anni fa) è uno spettacolo che coniuga canto, danza e recitazione (Ka: canto, Bu: danza, Ki: tecnica), una sorta di antico musical che affonda nelle radici culturali del paese del Sol Levante.
La produzione è molto onerosa – per uno spettacolo sono necessarie circa 100 persone – e per questo è davvero difficile allestire spettacoli all’estero.

Leggi tutto »

Teatro Milano: “La Bella e la Bestia” va a Roma

La Bella e la Bestia

La Bella e la Bestia

Il musical “La Bella e la Bestia” lascia Milano dopo aver polverizzato tutti i record per uno spettacolo teatrale di lunga tenuta: ben 284 repliche e 290 mila biglietti venduti, con spettatori accorsi da tutta la Lombardia e anche dalle regioni limitrofe.

La multinazionale dello spettacolo Stage Entertainment, vinta la sua scommessa milanese, punta adesso sulla città di Roma: in autunno “La Bella e la Bestia” sarà in scena nella capitale, al Teatro Brancaccio.

Al Teatro Nazionale dal 24 settembre, invece, prenderà il suo posto la versione italiana di “Mamma Mia!“, il musical con le più celebri canzoni degli Abba.

Pedro Almodovar al Teatro Eliseo di Roma

Elisabetta Pozzi

Elisabetta Pozzi

Il film premio Oscar del regista spagnolo Pedro Almodovar verrà portato in scena al Teatro Eliseo di Roma nell’adattamento teatrale di Samuel Adamson diretto dal regista Leo Muscato.

La trama narra di una madre, Manuela (sul palco interpretata da Elisabetta Pozzi) che ha un bellissimo rapporto con Esteban, un figlio fragile e in cerca della propria identità (anche e soprattutto sessuale) e tormentata dalla figura di un padre assente; rapporto che viene distrutto da un incidente stradale in cui Esteban muore e che diventa la molla che spinge Manuela ad andare a Barcellona alla ricerca del padre scomparso e condividere con lui il dolore per la perdita del figlio.

Leggi tutto »

Teatro Roma: Gullotta e Scamarcio recitano Shakespeare

Romeo e Giulietta

Romeo e Giulietta

Leo Gullotta sarà il protagonista dell’opera di William Shakespeare “Le Allegre Comari di Windsor”, in scena al Teatro Eliseo per la regia di Fabio Grossi.
Lo spettacolo debutterà in anteprima al festival shakespeariano di Verona e rimarrà in cartellone a Roma per sei settimane.

LE ALLEGRE COMARI DI WIONDSOR
di William Shakespeare 

traduzione e adattamento di 
Fabio Grossi e Simonetta Traversetti 

regia di Fabio Grossi
con Alessandro Baldinotti, Paolo Lorimer, Mirella Mazzeranghi, Fabio Pasquini
e con Rita Abela, Fabrizio Amicucci, Valentina Gristina 
e C. Capodicasa, G. Fiorenzano, G. Iaccarino, F. Mancini, G. Mannoni, S. Paolacci, S. Petrella, V. Versari

Leggi tutto »

La nuova stagione del Teatro Eliseo di Roma

Teatro Eliseo

Teatro Eliseo

Il Teatro Eliseo di Roma ha presentato il cartellone della nuova stagione 2010-2011, composta da cinque nuove produzioni (oltre a quattro spettacoli internazionali).

Si parte con “Napoletango” di Giancarlo Sepe, per poi proseguire con il testo di Shakespeare “Le Allegre Comari di Windsor” di Shakespeare, con Leo Gullotta e per la regia di Fabio Grossi.

Terza produzione è il “Romeo e Giulietta” diretto da Valerio Binasco, con Riccardo Scamarcio nei panni di Romeo.
La quarta è “Se non ci sono altre domande”, testo scritto e diretto da Paolo Virzì e interpretato da Silvio Orlando. La quinta è l’”Erodiade” diretta da Pierpaolo Sepe.

Leggi tutto »

Teatro Roma: Vincenzo Cerami all’Auditorium

Vincenzo Cerami

Vincenzo Cerami

Il noto scrittore e sceneggiatore Vincenzo Cerami – autore di indimenticabili romanzi come “Un borghese piccolo piccolo” e film come “La vita è bella” di Benigni – dal 5 all’8 giugno sarà protagonista assoluto all’Auditorium Parco della Musica di Roma con ben quattro spettacoli da lui scritti e interpretati: “Italia mia”, “Viaggio nel silenzio”, “Una vita di parole” e “Lettere al metronomo”.

”E’ il repertorio delle ultime cose che ho fatto sulla scena,” ha dichiarato Cerami, ”Sono quattro performance di natura, spirito e fondali diversi.”

Italia mia” è – come l’ha definita lo stesso cerami – una biografia antropologica nazionale in versi che vuole raccontare l’Italia degli ultimi anni partendo dal canto “All’Italia” di Giacomo Leopardi.
Viaggio nel silenzio” è la storia di un viaggiatore moderno che passa le notti insonni al computer visitando improbabili e bizzarri siti internet.
Una vita di parole” è una sorta di biografia artistica dello scrittore, mentre “Lettere al metronomo” è un epistolario in versi che raccoglie poesie concepite per il teatro e per la lettura sul palcoscenico.

Leggi tutto »

Teatro India: a Roma uno stage con Ugo Chiti

Stage con Ugo Chiti

Stage con Ugo Chiti

Dal dal 21 al 23 maggio si terrà al Teatro India di Roma uno stage condotto da Ugo Chiti.

Lo stage – riservato a 15 / 20 giovani interpreti – si intitola “La vocalità, il corpo, lo spazio. Le strumentazioni indagative per l’attore” e sarà incentrato sull’analisi delle varie prospettive interpretative nei confronti dei personaggi più noti archetipali.
Sono previsti esercizi legati alla vocalità e al suono drammaturgico (“visualizzazione sonora”) e studi di materiale drammaturgico tratto da alcuni passaggi di un testo di Chiti.

Calendario:
venerdì 21 maggio: ore 15,00/18,00
sabato 22 maggio: ore 10,00/13,00 – 15,00/18,00
domenica 23 maggio: ore 10,00/13,00 – 15,00/18,00

Leggi tutto »

Teatro Roma: Eduardo De Filippo al Tor Bella Monaca

Eduardo De Filippo

Eduardo De Filippo

“Ha da passa’ ‘a nuttata”. Deve passare questa notte, questa crisi, crisi che coinvolge la famiglia Jovine, Napoli e l’Italia. E forse tutta la nostra società contemporanea.
Questo era l’augurio che Eduardo De Filippo lanciava al termine di “Napoli Milionaria”, una commedia napoletana che è diventata un classico del teatro e che fotografa con geniale lucidità la Napoli e l’Italia dell’immediato dopoguerra, che tanto sembrano essere uguali a quelli di oggi.

Napoli Milionaria – La storia di Gennaro Jovane, abitante di un “basso” che tenta di sopravvivere ai tempi di guerra con la borsa nera portata avanti da moglie e figli, ma che vede la sua famiglia disgregarsi, impotente, tra disonestà, cinismo e indifferenza.
L’ultima speranza la ripone nella figlia piccola, Rituccia, simbolo delle nuove generazioni. Ma Rituccia è gravemente ammalata e solo l’azione di un’introvabile medicina può salvarla. Azione che richiede un’intera nottata. A Gennaro non resta che vegliare la piccola, sperando.

Leggi tutto »

Teatro Roma: Albertazzi all’India

Giorgio Albertazzi

Giorgio Albertazzi

Dal 6 al 16 maggio sarà in scena al Teatro India di Roma Giorgio Albertazzi, interprete de “La casa di Ramallah”, spettacolo metafisico messo in scena da Antonio Calenda su testi di Antonio Tarantino.

Il teso affronta i temi dell’estremismo islamico e del terrorismo raccontando le ultime ore di vita di una donna kamikaze, Myriam, con suo padre e sua madre. Ore passate sul treno che la porterà nel luogo dove dovrà compiere l’attentato.

La casa di Ramallah
di Antonio Tarantino

regia Antonio Calenda


con Giorgio Albertazzi, Marina Confalone
e Deniz Ozdogan
scene Pier Paolo Bisleri
costumi Elena Mannini
luci di Nino Napoletano
Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia

Leggi tutto »

Teatro Roma: all’Argentina “L’oro di Napoli”

L'oro di Napoli

L'oro di Napoli

Dal 4 al 16 maggio 2010 il Teatro Argentina di Roma mette in scena i racconti di Giuseppe Marotta
 nell’adattamento teatrale di Gianfelice Imparato e Armando Pugliese.

Storie comiche e tragiche, quelle de “L’oro di Napoli”, storie che possono strappare una lacrima o una risata, o entrambe, già rese famose al cinema dall’omonimo film di De Sica.

Ma lo spettacolo in scena a Roma offrirà racconti nuovi, non presenti nel film, o nuove versioni degli episodi narrati da Marotta resi famosi dalla versione per il grande schermo.

L’oro di Napoli
regia – Armando Pugliese

musiche di scena – Nicola Piovani

scene – Andrea Taddei

costumi – Silvia Polidori

luci – Valerio Tiberi
con Gianfelice Imparato e Luisa Ranieri
e con Gianni Cannavacciuolo, Antonella Cioli, Giuseppe De Rosa, Loredana Giordano, Renato Giordano, Antonio Milo, Lello Radice, Giovanni Rienzo, Luigi e Davide Santoro, Valerio Santoro



Leggi tutto »